Otto lunghi anni…

Otto anni fa una versione molto più giovane del sottoscritto decideva di aprirsi un blog. Non un gesto impulsivo, bensì la naturale evoluzione di un percorso, iniziato in anni molto lontani, che mi aveva condotto fin lì. Un percorso fatto di diari scarabocchiati, fumetti improbabili, racconti mai pubblicati, lettere cartacee ed elettroniche, giornalini parodistici e la partecipazioni ad esperienze di scrittura online più o meno collettive ed altrettanto più o meno naufragate.

In realtà, a ben vedere, quel percorso aveva radici ancora più lontane. Tendiamo, solitamente, a descrivere le nostre azioni in termini di scelte o affermazioni di volontà, mentre sarebbe più appropriato trattarle in termini di reazioni a pulsioni difficilmente resistibili. Scegliamo i dettagli, ma sono le “necessità” che ci trascinano. Nel mio caso tale “pulsione irresistibile” è sempre esistita nei confronti della parola scritta, della descrizione, della narrazione.

Guardando ancora oltre, il linguaggio complesso, la capacità di concettualizzazione ed astrazione, sono caratteristiche peculiari della nostra specie, cresciute di pari passo all’affermazione del cervello come principale attributo per la sopravvivenza. Mentre le altre forme di vita raffinavano strategie più classiche per procurarsi il cibo e sfuggire ai predatori (forza, fisica, velocità, armi naturali), la specie “homo” sviluppò la capacità di interpretare il mondo, con la conseguente esigenza di descriverlo, di narrarlo.

Senza quella esigenza non saremmo diventati quello che siamo: in positivo un popolo di artisti, sognatori, inarrivabili creatori di meraviglie; in negativo un branco di scimmie arroganti e supponenti che pretendono di disporre del pianeta che gli ha dato la vita (d’altronde, “bene” e “male” sono astrazioni troppo strettamente intrecciate per poter esistere l’una in assenza dell’altra, e non potrebbe essere diversamente dal momento che le abbiamo inventate noi).

Ma di cosa stavo parlando? Ah, già, del mio blog: Mammifero Bipede. Esiste da otto anni, ormai, se la cosa dovesse avere qualche importanza, per voi o in generale…

6 thoughts on “Otto lunghi anni…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...