Bruciare le stoppie

Tempo di consuntivi. Facendo seguito al post precedente, il periodo di riflessione prosegue integrato da nuovi input. L'analisi sul confronto tra le potenzialità offerte dalla rete internet e gli effettivi risultati si arricchisce di ulteriori chiavi di lettura. Il risultato è l'esigenza di una fase di "potatura" e successiva "bruciatura delle stoppie", per dar modo alla vecchia pianta di produrre nuovi rami.

Fuor di metafora il "lavoro" attuale consisterà in un ridimensionamento delle mie attuali "frequentazioni virtuali", ormai riassumibili in una sorta di spirale nefasta ed inesauribile. Passare la vita rimbalzando da un sito ad una mailing-list, ad un blog, ad un forum, ad un altro forum, ad un altro blog, per poi ripartire daccapo una volta terminato il giro mi sta umanamente esaurendo a fronte di risultati spesso minimi se non del tutto inesistenti.

Quindi, in uno sforzo di essenzialità che già da ora mi sembra titanico, sto spuntando gli ambiti meno fruttiferi, sganciandomi dalla frequentazione di forum, mailing-list e blog cui pure in passato sono stato legato ma che in tempi recenti mi hanno regalato solo perdite di tempo e mal di pancia.

Nelle scorse settimane ho tacitamente rassegnato le dimissioni dalla ML di Critical Mass, dal forum BiciPieghevoli e dal blog RomaPedala, ho avvisato i partecipanti al forum Di Traffico Si Muore di un mio prossimo "calo di attenzione" ed altre ulteriori azioni sono ancora in corso di valutazione.

Il fatto nudo e crudo è che la quantità di tempo che tutti questi ambiti virtuali mi stavano risucchiando è stato fin qui in progressiva crescita, mentre la disponibilità rimaneva stabile se non occasionalmente in calo. Ad un certo punto mi sono dovuto fermare a domandarmi: "che fine sta facendo il mio tempo? Come lo spendo? Quanto mi rende?" La risposta a queste domande non è stata soddisfacente.

A consuntivo di questi ultimi tre o quattro anni posso archiviare diverse esperienze positive (Cicloappuntamenti su tutte), alcune parzialmente riuscite (DTSM), altre nate da troppo poco tempo per poter già esprimere un giudizio (Dobsoniani), diversi precedenti contesti che hanno subito nel tempo un processo di deperimento, qualcosa, cui ho contribuito in una fase di avvio, che ormai cammina sulle proprie gambe (Ciclomobilisti, Bicipieghevoli), oltre a ciò che è morto prima ancora di essere veramente nato (Ciclisti di Roma).

Questo è il presente, e si avvia ad essere il passato. Per il futuro ho bisogno di tempo, risorse ed energie, e se me le lascio risucchiare al 110% dalle cose già in essere non ne avrò mai a sufficienza, Un albero ormai adulto non produrrà nuovi rami se prima non perde i vecchi. Va potato, si bruciano le stoppie, poi potrà cominciare a ricrescere in nuove direzioni. Che è esattamente quello che intendo fare.

Annunci

5 thoughts on “Bruciare le stoppie

  1. Caro Marco! Tu sei ragionevole, fai tutto con sistema. A me … succede. Ci sono delusioni umani che non lasciano una scelta. Cosí (motivo: un libro che non usciva, bloccato da un editore) ho perso 90 per cento di miei conoscenti a Friburgo. Io sono capace (come mia Ex Giovanna) di tagliare la corda, dopo che certe persone non esistono più. L'ideale sarebbe, come dice il misticismo, di essere "morto", di non interessarsi più per niente, è l'unico modo di vivere in modo felice. Ma questo è molto difficile. Adesso mi preparo per andare in Italia. Dal 2 maggio faccio Cremona – Ferrara – Ravenna – Riccione – Siena – Roma, faccio un discorso il 14 a Roma, poi proseguo verso sud per ritornare a Rome metà giugno. Chi sa, forse ti chiamo un giorno per prendere un caffè insieme. Sarebbe carino. Vuoi scrivermi il tuo numero cellulare? L'indirizzo è manipogo@t-online.de. Ciao Manfred.   

     

  2. Ciao Manfred, mi farà piacere rivederti dopo tanto tempo.
    Il mio numero di cell è sempre lo stesso da anni ma te lo rimanderò lo stesso via e-mail.
    Sursum corda!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...