Come far passare il singhiozzo

Oggi ho salvato una collega disperata che stava singhiozzando da un'ora col mio infallibile metodo per smettere di singhiozzare. E' un sistema che ho sviluppato diversi anni fa ed ha il vantaggio di non richiedere nulla, né bicchieri d'acqua, né amici che ci spaventino a sorpresa.

In buona sostanza funziona così:

  1. si prende un bel respiro gonfiando al massimo i polmoni
  2. si tappano con una mano naso e bocca
  3. si deglutisce intenzionalmente più volte finché la necessità di respirare lo consente.

Devo aver letto da qualche parte che il singhiozzo non è altro che "una contrazione involontaria della glottide". Partendo da questo ho ragionato che normalmente la glottide si contrae volontariamente, cosa che avviene quando inghiottiamo qualcosa.

In tal caso, ho riflettuto, può darsi che forzando l'utilizzo della glottide si possa ricondurla allo stato "controllato" abituale. Solo che è difficile inghiottire a bocca vuota, la cosa riesce meglio (ma sempre a fatica) con naso e bocca tappati. In questo l'avere anche i polmoni pieni d'aria rappresenta una difficoltà ulteriore.

In genere la prima deglutizione è abbastanza semplice, le successive via via sempre più faticose, difficilmente riesco ad andare oltre le sei o sette prima di dover riprendere un nuovo respiro.

Solo che a quel punto, normalmente, il singhiozzo già non c'è più. Nei rari casi in cui non sia passato al primo tentativo il secondo è sempre stato sufficiente. In pratica non soffro più di singhiozzo da anni.

Ovviamente non posso escludere che con qualcuno/a possa anche non funzionare, in fondo siamo tutti diversi… a comunque noto ora che il mio "rimedio" è riportato più o meno tale e quale perfino da Wikipedia alla voce singhiozzo (è l'ultimo in fondo all'elenco).

Peccato, non potrò brevettarlo!

Annunci

9 thoughts on “Come far passare il singhiozzo

  1. So che sembra assurdo ma c'è un altro metodo infallibile per far passare il singhiozzo, da me testato: quando comincia, ma devi prenderlo entro i primi tre singhiozzi, tieni il respiro e premi con forza i mignoli delle mani contro i pollici, come una specie di ''ok''. Giuro, passa sempre. Per quale motivo, non so dire.
    L'ho trovato sul Focus di tanti anni fa.
    Yod

  2. Alessandro stacontinuando a lamentarsi: "mam-ma non fun-zion-a, non ci rie-sco!"
    Misà che puoi brevettarlo solo per i maggiorenni

    Ceska

  3. Forse ho scoperto io questo sistema, forse no; il punto è: nessuno ha mai menzionato una pratica che per tempistica, facilità pratica e risultato garantito, è assolutamente la migliore.

     

    Inspirare col naso fino in fondo, poi, senza rilasciare, inspirare con la bocca l'ultima piccola quantità d'aria immagazzinabile. In media basta farlo un paio di volte, in casi estremi ne servirà una terza.

    Pratico, veloce, garantito; provare per credere.

  4. Mettere dell’acqua in un bicchiere. Mescolare con un coltello di ferro per circa 20 secondi e bere l’acqua. E’ infallibile. Il coltello rilascia delle sostanze ferrose che fanno passare il singhiozzo. Incredibile ma vero. Provare per credere. Davide.

  5. Daniele dalla svizzera.
    A. me ha funzionato veramente al secondo tentativo(metodo : (respirare a fondo chiudere naso e bocca e deglutire).Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...