Chiacchiere inquinanti

Inizio a scrivere questo post nel corso di una conferenza promossa dall’amministrazione provinciale di Roma intitolata "Provincia di Kyoto". Il tema riguarda, ovviamente, gli interventi per l’applicazione del protocollo di Kyoto sulle emissioni inquinanti. In genere riesco a non farmi incastrare in queste iniziative "dibattimentali" che, per solito, lasciano il tempo che trovano, ma temo sia più forte di me… ogni tanto ci ricasco.

Ci ricasco e quasi immediatamente finisco col pentirmene. Mi ritrovo immerso in un chiacchierificio a 360° dove l’utilizzo di termini roboanti viene usato per mascherare da un lato l’assenza totale di idee nuove e vincenti, dall’altro la parimenti assoluta impotenza a gestire una situazione di sostanziale disfacimento del tessuto urbano e sociale delle città.

Città abbandonate ad una crescita caotica ed insensata, a cui le istituzioni democratiche non riescono a porre freni proprio a causa del fatto che da quel caos sono state elette. Un cane che si morde la coda.

Dopo un po’ ho rinunciato. Ho salutato i pochi conoscenti e me ne sono andato lasciandomi alle spalle un’ora e mezza di "fumo" sparso a piene mani, dal "palco" come dalla "platea". Me ne sono andato da un locale il cui riscaldamento eccessivo faceva a pugni col tema stesso dell’incontro che stava ospitando. Sconfortato.

L’ultima battuta mi è scappata mentre salutavo Romano, che cercando di trarne qualcosa di buono mi ha detto: "beh, c’è molta carne al fuoco", io gli ho ribattuto: "sì, peccato che non la cuociano mai!"

Annunci

4 thoughts on “Chiacchiere inquinanti

  1. Stamattina sono andato a buttare le pile esaurite nel raccoglitore che si trova all’ingresso di una scuola.
    Me le porto dietro da un po’ (due settimane) perche’ avevano chiuso l’ingresso per poterle gettare.

    Dopo averle gettate mi incammino e lungo la strada vedo gettate in terra nell’ordine:
    -una batteria di motorino;
    -un batteria di automobile;
    -spunta una busta di plastica nel cassonetto bianco (hanno gettato tutto il pacco);
    -un signore butta la busta dell’immondizia nel cassonetto verde e ci aggiunge la bottiglia di vetro, mentre il cassonetto blu e’ li a fianco;
    – per terra vicino al cassonetto una lampada di quelle a basso consumo in frantumi
    – infine vicino ad un altro cassonetto un televisore…

    Di carne al fuoco ce ne è molta solo che è putrefatta…

  2. Se sei andato la mattina ci credo che era aria fritta, bastava leggere il programma degli interventi. Il pomeriggio invece, se avfessi potuto, sarebbe stato più interessante, c’erano tre tavole rotonde dove si poteva sfidare i cari assessori a fare un’azione a costo zero: dato che sono i gestori degli edifici scolastici, specie superiori, fare in modo che abbiano tutti la possibilità di parcheggiare BENE le bici agli studenti senza che il bidello di turno possa fiatare. Come? La scuola che si rifiuta di attrezzare parcheggi bici viene messa in fondo come priorità di finanziamento per manutenzione ordinaria e straordinaria.

  3. No, sono andato proprio il pomeriggio, ma la musica era la stessa.
    In pratica la presentazione dell’assessora ai trasporti è riassumibile in: “abbiamo fatto questo e quest’altro ed è stata una faticaccia, diteci bravi perché non si poteva fare di più”. Il sottotesto recitava: “proponete pure ma non fatevi illusioni, tanto è difficilissimo che si riesca a fare alcunché”.

    L’idea che mi sono fatto è che gli uffici comunali, provinciali, regionali e di ogni grado di governo abbiano l’unico interesse nel fare il meno possibile per evitare di scontentare fette di elettorato. Punto.
    E io, di perder tempo per cercare di costringerli a fare il proprio mestiere mi sono francamente stufato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...