Roma mortale

Mörderisches RomMörderisches Rom, di Manfred Poser, è un romanzo giallo ambientato a Roma che, se potessi, inizierei a leggere da subito. Il motivo per cui ne sono impedito non è tanto la difficoltà a procurarmelo, dato che da sabato scorso ne possiedo una copia, quanto il fatto che è scritto in tedesco, lingua che non conosco. Ciò che lo rende, per me, tanto interessante è il fatto di comparire tra i vari personaggi della vicenda narrata.

L’autore, Manfred, ha infatti vissuto a Roma per diversi anni e, da buon appassionato di bicicletta, nell’arco di tempo necessario alla stesura del romanzo ha partecipato alle escursioni ed alle vicende umane dell’associazione Ruotalibera-Fiab (di cui il sottoscritto era, all’epoca, presidente), decidendo di trasporle nella cornice che fa da contorno alla vicenda narrata. Così, nel romanzo, io divento "Mario", presidente dell’associazione "Tuttinbici" di Roma, ed altri personaggi frequentati dal protagonista sono variamente ispirati a persone reali.

Come ci si sente a diventare un "personaggio"? Direi che è abbastanza curioso rendersi conto di appartenere, o di aver appartenuto, ad un microcosmo di fatti, persone ed eventi sufficientemente "non banali" da accendere la fantasia di uno scrittore, e tali da renderci meritevoli di rappresentazione. Senza rendercene conto, vivendo, agendo, sognando, siamo entrati a far parte della "narrazione del mondo", abbiamo lasciato una piccola traccia su pagine di carta stampata. Lentamente entreremo ospiti nelle letture, e forse nei cuori, di persone che non conosceremo mai.

È importante tutto ciò? Non so, magari no. Però non mi dispiace. Nel frattempo continuo a sperare che il libro di Manfred sia, prima o poi, tradotto in italiano… ma in caso contrario mi accontenterei anche dell’inglese!

Annunci

3 thoughts on “Roma mortale

  1. Ciao Marco! Mi hai fatto un gran piacere! Con mio libro volevo anche immortalare Critical Mass ed i ciclisti coraggiosi di Roma. Grazie a voi (tanti, soprattutto Romano e Gianni) la mia vita a Roma (fino ad autunno 2004) era legata moltissimo alla bici – più che nella Germania nei anni prima! Forse soltanto a Roma sono divenuto ciclista appassionata! Pazienza, la traduzione ci sarà. Tanti saluti da Rudi (l’eroe del libro) o meglio – da Manfred.

  2. ciao Marco avrei voluto leggere anche io il libro di MANFRED, il nostro lontano amico, ma sasrebbe più facile per lui tradurlo in italiano che per me imparare il tedesco. IL mio consiglio è che il prossimo possa essere in lingua italiana per avere il piacere di poterlo commentare senza cadere in nessun errore d’interpretazione.
    A Manfred un caro saluto.
    la sua amica romana JOLANDA

  3. Pingback: Non-scienza | Mammifero Bipede

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...