Riluttanze

Che l’idea di proporre la data del 3 agosto come prima possibile realizzazione dell’iniziativa sulla mortalità stradale non fosse una scelta particolarmente felice avrebbe dovuto essere intuibile: poco tempo per coinvolgere altre persone e le poche già coinvolte alle prese con le partenze estive, o già in vacanza. 

Fatto sta che a Piazza dei Mirti ci siamo ritrovati in una decina scarsa, con l’amplificazione finalmente funzionante ma poca convinzione sulla fattibilità della cosa, ed ancor meno sulla possibile riuscita. A conti fatti, togliendo chi avrebbe gestito la parte audio, chi avrebbe scattato le foto e le due, tre persone che avrebbero dovuto posare le lenzuola, a "morire" sarebbero state solo quattro o cinque persone. Ed in più, nessuno/a aveva preparato i volantini da distribuire agli astanti…

Image Hosted by ImageShack.us

Arrivati a largo Agosta la distanza tra l’idea iniziale di un happening con decine di ciclisti coinvolti in una piazza del centro cittadino in un’ora di grande affollamento ed una messinscena di otto persone in una piazza periferica ad agosto ci è parsa drammatica. Ma a far pendere definitivamente il piatto della bilancia è stato probabilmente il fatto che a quell’ora la piazza fosse affollata in prevalenza di bambini che giocavano spensierati, più che di adulti in grado di comprendere e di elaborare il messaggio.

È finita che non ce la siamo sentita, e messa ai voti la maggioranza ha deciso di soprassedere. Pur di non disperdere il lavoro fatto ci siamo quindi spostati a villa Gordiani, ed abbiamo rappresentato il nostro spettacolino sull’erba, in mezzo al nulla.


 
Image Hosted by ImageShack.us


All’atto pratico siamo pronti, la rappresentazione funziona, manca ancora il numero, la "massa critica". Cercheremo per l’autunno di realizzare un maggior coinvolgimento, cosa che finora, causa impegni ed altro, è mancata quasi del tutto.

Annunci

6 thoughts on “Riluttanze

  1. Anche se non sono mai venuto, sono convinto della bontà e importanza dell’iniziativa. Spero in autunno di poter dare il mio piccolo contributo, non mollare, ciao.

    AVe caiofabricius VALE

  2. Ho cercato di far comprendere l’importanza di diffondere la notizia, ma alla fine non se ne è fatto/a carico nessuno/a…
    A settembre bisognerà darsi da fare un po’ più seriamente.

  3. sapete che c’è?
    vi sta proprio bene!

    leggo solo ora, e rimango allibita.
    dire che nessuno/a si sia reso conto dell’importanza di “diffondere la notizia” non mi sembra una giustificazione sufficiente: per mandare un comunicato alle liste e chiedere a oltre di postarlo sul blog ci vogliono 5 minuti 5!!!

    bah!

  4. Ognuno/a fa quello che si sente di fare… io, onestamente, mi sono un po’ stancato di “metter toppe” all’inazione altrui. La prossima volta spero che ci servirà di lezione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...